Bologna - Villa Spada

Publié le par Annalisa

Non è certo un luogo sconosciuto per i bolognesi , anche se meno famoso di altri parchi cittadini ma per me riveste il ruolo di 'un luogo della memoria'.

Ai miei tempi..... tanti anni fa, ci passavo i  pomeriggi passeggiando lungo i vialetti del giardino all'italiana con colui  che è poi diventato mia marito; avevano un loro fascino con la Villa allora chiusa ed abbandonata, e come mi sarebbe paiciuto entrare e curiosare .... .

Ci ho passato anche alcune mattinate quando con un'amica decidevamo che quel giorno la scuola avrebbe fatto a meno di noi.... bhe, sì, anche le 'nonne' hanno i loro 'fughini' sulle spalle.

Poi è uscito dalle mie frequentazioni, vuoi perchè, usando la macchina e non + il motorino o l'autobus, attraversare la città diventava + difficoltoso, vuoi perchè si perdono le abitudini.

Però non me la sono mai dimenticata, nella mia mente è sempre rimasto il 'parco più bello'.

Qualche volta ci sono tornata con i miei figli piccoli, ma l'atmosfera era cambiata, le frequentazioni non erano proprio consigliabili , insomma , o era cambiato il luogo  o lo ero io.

Poi giorni fa mi è arrivata la mailing list delle guide che mi accompagnano nelle mie perlustrazioni di approfondimento cittadino e per una serata estiva prevedevano proprio la visita al Parco, alla ghiacciaia, al museo di Villa Spada ed ho pensato che fosse proprio l'occasione giusta per riavvicinarmi a questo parco.

Magari consocendone un po' la storia....

villa spada

 

Quella che oggi è nota come 'Villa Spada'  fu costruita nel Settecento da Giovanni Battista Martinetti per volere di Jacopo Zambeccari, come residenza di vilelggiatura della nobie famiglia senatoria cittadina.

Lo stesso architetto, progettò il giardino all'italiana, che funge da collegamento con il parco circostante, antecedente alla costruzione della villa.

giardino-italiana.JPG

VS-4.JPG

 

La proprietà rimase alla famiglia Zambeccari fino al 1811 e nel 1820 fu acquistata dalla marchesa Beaufort, sposata con il principe romano Clemente Spada Veralli, e da qui prese il nome attuale.Sempre alla famiglia Spada si deve l'ampliametno del parco con il giardino all'inglese ed i boschetti che occupano la parte  più alta della proprietà.

 

Nel 1849 divenne la sede del quartier generale austriaco, e del quartier generale tedesco durante la seconda guerra mondiale

 

Poi la proprietà passo ad un tenore Bolgnese e di seguito al Comune che ....se ne dimenticò... tanto che la Villa ed il parco sono stati pressochè saccheggiati, subendo danni maggiori da quelli derivati dalla Seconda Guerra Mondiale

Dopo un restauro iniziato nel 1990,dal 1994 la villa ospita il Museo della Tappezzeria un gioiello straordinario e poco conosciuto dove sono custoditi tessuti di antichissima fabbricazione (alcuni dell'epoca copta), ed abiti di atri tempi assolutamente  deliziosi, oltre ad avere un laboratorio di restauro tra i più importanti in Europa per il recupero di arazzi e tessuti in genere.

A poca distanza dal cancello d’ingresso, sotto una ampia collina, sopravvive uno dei più grandi rifugi bellici cittadini, ma non è visitabile; di fronte all’ingresso Nord la splendida torre ove venne imprigionato dalle forze austriache il sacerdote Ugo Bassi, che aveva combattuto a fianco di Garibaldi,  alcuni giorni prima di essere fucilato.

torre ugo bassi

All'interno della Villa non è possibile fare fotografie, per cui dovrete fidarvi del mio parere: assicuro che ci sono stanze affrescate davvero meravigliose e la ghiacciaia, stranamente accessibile dall'interno della casa, è ancora perfettamente conservata, ma raramente visitabile.

VS8.JPG

L'unica statua del parco ancora originale, era troppo grande per essere asportata di nascosto..Concludo questo lunghissimo post dicendo che valeva proprio la pena di andare!

Publié dans viaggi

Commenter cet article

Pam 02/08/2011 12:43



Che magnifica villa e per fortuna che è stata restaurata e non lasciata andare in rovina...peccato per i saccheggiamenti e peccato anche che le foto dell'interno non si sono potute fare, credo
davvero che mi sarei ulteriormente lustrata gli occhietti!


Un abbraccio Pam



Vale 21/07/2011 20:40



Cioè....questo per te è "il posto più bello" e non mi ci hai mai portata?!?!?!?!?!


Potrei quasi offendermi!!!! ;)



tiz 07/07/2011 10:16



Vorrei andare a fare la visita guidata, merita?? mi fido del tuo parere !!! grazie Tiz